…non esistono gli amori impossibili

oggi leggendo il post di una blogger (cuoreragione), mi sono ancora una volta reso conto di quanto difficili siano i rapporti di coppia, paradossalmente credo che forse c’era meno infelicità nell’ottocento, quando la maggior parte dei matrimoni erano combinati: almeno allora ognuno aveva un suo ruolo ben preciso al’interno della famiglia, e l’amore poteva esserci come non esserci senza in fondo grandi sofferenze…oggi ci si illude di poter scegliere liberamente con chi condividere la propria esistenza ma, siccome da esseri umani siamo assolutamente imperfetti, tante volte ci sbagliamo, e in una concezione idealistica come quella che anche nel 2009 tutto sommato è dura a morire (matrimonio= amore – amore=matrimonio), ci sentiamo chiusi in gabbia e ci sembra di soffocare…ma l’errore secondo me nasce a monte come si diceva una volta: se noi non idealizzassimo i rapporti di coppia e fossimo soltanto noi stessi, metteremmo in conto i nostri fallimenti e non ci crogioleremmo nella nostra sofferenza e nel nostro egocentrismo. Io penso che non esistano gli amori impossibili, ma esistono i veri sentimenti e quelli fasulli. Se un sentimento è vero, se un amore è vero, per quanti ostacoli possano frapporsi nella nostra strada, prima o poi l’amore vince sempre…almeno io continuo a crederci, nonostante i numerosi insuccessi della mia ormai lunga vita…

…non esistono gli amori impossibiliultima modifica: 2009-02-21T11:22:20+01:00da miclos
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “…non esistono gli amori impossibili

  1. Credo che tu abbia ragione – ed esprimi un grande ideale romantico, secondo me, usando la parola nel suo senso migliore – e credo anche che ultimamente ci si lasci molto trasportare da malintese voglie di trasgressione o storie impossibili, come le chiami tu… Ma è anche vero che almeno per onestà, certi rapporti meriterebbero qualche tentativo prima di essere archiviati senza appello – e qui sto pensando ad alcune persone di mia conoscenza, ma sarebbe troppo lungo da spiegare.
    Buona domenica e buona settimana, M.L.

Lascia un commento