in ricordo di Rossana

In questa malinconia

fonda, tacita come il cielo

aiutami o Signore.

Io salgo a te con lo sguardo delle stelle

aiutami.

Sfumature dell’anima mia

come arcobaleno.

Io voglio sentire il mio cuore che vive, che soffre

ma non questo vuoto spavento del nulla.

Fa’ che mi trovi un giorno

fa’ che mi lasci questa tristezza, Signore.

(Rossana Sironi – 1947)

in ricordo di Rossanaultima modifica: 2007-06-27T00:10:00+02:00da miclos
Reposta per primo quest’articolo

4 pensieri su “in ricordo di Rossana

  1. Ora che mi hai spiegato la storia, ho riletto i versi e li ho compresi meglio. Non si finisce mai di imparare e il blog è bello anche per questo. Per quanto riguarda il mio post, ogni riferimento è puramente casuale, giuro ora che me lo hai detto ho fatto caso al tuo di post. Si forse abbiamo delle idee differenti ma rispetto la tua che cmq è giusta. Io ho solo parlato della virtualità su un piano diverso. Nel senso che secondo me non è solo da limitare all’uso del pc, ma è un concetto che ha un’accezione molto più ampia. Secondo me è virtuale tutto ciò che è prodotto da una non realtà. E spesso mi soffremo a riflettere sul fatto che noi siamo capaci di provare emozioni anche sulla base di finzioni o addirittura sul nulla. Ti assicuro inoltre che ci sono persone che hanno delle storie nate su delle chat e per questo motivo le reputano di minore importanza assumendosi responsabilità più limitate. Sicuramente non è il tuo caso caro Marco. Un abbraccio e buona serata….Daniela

I commenti sono chiusi.