breve riflessione notturna…

mille volte ho pensato di chiudere i miei due blogs, e mille volte ci ho ripensato…nella vita reale di solito sono abbastanza coerente, ma in questo caso sono l'indecisione fatta persona: non credo più intimamente in questa forma di espressione, non mi piace più neppure ciò che scrivo, i commenti sono pochi e il più delle volte sono lì per una educata forma di risposta a qualche mio commento o per indurmi con molta discrezione a leggere qualche post; spesso mi trovo in disaccordo con alcuni bloggers; la mia linfa espressiva si è da tempo inaridita (ammesso e non concesso che una linfa l'abbia mai avuta). Eppure c'è qualcosa che m'impedisce di chiudere definitivamente, non chiedetemi cosa mi frena, perché non saprei cosa rispondervi; ma tanto so che non me lo chiederete (a chi può importare una domanda tanto insignificante?).
breve riflessione notturna…ultima modifica: 2007-03-28T00:31:51+02:00da miclos
Reposta per primo quest’articolo

6 pensieri su “breve riflessione notturna…

  1. Io avevo un blog L’ ho chiuso perchè mi pareva di avere due vite . Quella vera e quella virtuale . E a volte le confondevo . Dopo pochi mesi ne ho aperto un altro , questo . Un po’ meno personale . E ci convivo abbastanza bene . Ma mi rendo conto che è una droga . Buonanotte ! wally_giana

  2. Credo sia sempre interessante riflettere sul perchè si fanno le cose. Il blog è un buon strumento espressivo con un solo, grande, difetto; è necessario trovare interlocutori che vogliano esprimersi sullo stesso piano, specialmente se si vuole uscire dal livello più superficiale di comunicazione. Un minimo di stanchezza ci può stare, credo però tu senta più la necessità di rendere un filo più soddisfacente l’interscambio . The Swordman

  3. Prendo a prestito alcune parole di una canzone della Mina che amo, “certe cose si fanno…”o anche un verso di una mia vecchia poesia “non chiederti perchè…”
    E non ti commento per pura cortesia, ma perchè mi fa piacere “parlare” con te, e lo sai!
    Un saluto affettuoso. Ilia

  4. Caro Marco, ero passata per dirti che mi hai inquadrata perfettamente, sono gli schemi che rifiuto totalmente, anche fare progetti non è proprio nel mio modo di vivere. Ma questo passa in secondo piano rispetto a quanto tu hai scritto nel post. Io capisco il tuo stato d’animo ma se è ai commenti che fai riferimento, ti dico che secondo me riceverne tanti non cambia nulla se sono lasciati così giusto per…Il blog è uno strumento che ti permette di comunicare ad altri sensazioni tue personali oppure opinioni in merito a ciò che accade se poi ti fa piacere avere un riscontro di lettori, beh allora devi essere tu stesso il primo a metterci un pò più di entusiasmo, a credeci insomma. Anche la riuscita di una festa secondo me dipende da come presenti gli inviti. Se sei tu il primo a non avere voglia di festeggiare…. capisci cosa intendo dire?!? Sappi cmq che io ti leggo perchè stimo molto la tua intelligenza. A presto caro Marco…Daniela

  5. Nessuna domanda è insignificate,s e la si legge dalla parte di chi la posta… Forse non lo chiudi perchè poi ti mancherebbe, si è un mondo arido e allo stesso tempo ricco di sentimenti questo… e troppo spesso aiuta a non esser “soli”… Non posso essere una presenza costante nel blog, ma solo per motivi di tempo, e purtroppo troppo spesso apro leggo e non ho il tempo di commentare, appena posso ti manderò un e_mail se ti farà piacere ovviamente… Un abbraccio Lidia.

Lascia un commento