tre in uno…

Omaggio a tre grandi cantautori: Herbert Pagani, Bruno Lauzi, Gino Paoli. Il primo ha composto la canzone, gli altri due l'hanno magistralmente interpretata…

"Io lavoro al bar d'un albergo a ore porto su il caffè a chi fa l'amore.
 Vanno su e giù coppie tutte uguali, non le vedo più manco con gli occhiali…
Ma sono rimasto là come un cretino vedendo quei due arrivare un mattino:
 puliti, educati, sembravano finti sembravano proprio due santi dipinti !
M ' han chiesto una stanza, gli ho fatto vedere la meno schifosa, la numero tre…
E ho messo nel letto i lenzuoli più nuovi poi, come San Pietro gli ho dato le chiavi
gli ho dato le chiavi di quel paradiso e ho chiuso la stanza, sul loro sorriso !
 lo lavoro al bar di un albergo a ore porto su il caffè a chi fa l'amore.
Vanno su e giù coppie tutte uguali non le vedo più manco con gli occhiali !
 Ma sono rimasto là come un cretino aprendo la porta in quel grigio mattino,
se n'erano andati, in silenzio perfetto, lasciando soltanto i due corpi nel letto .
Lo so, che non c'entro, però non è giusto, morire a vent'anni e poi, proprio qui !
Me Ii hanno incartati nei bianchi lenzuoli e l'ultimo viaggio l ' han fatto da soli:
né fiori né gente, soltanto un furgone, ma là dove stanno, staranno benone !
lo lavoro al bar d'un albergo ad ore portò su il caffè a chi fa l'amore…
lo sarò un cretino ma chissà perché non mi va di dare a nessuno la chiave del tre !"

tre in uno…ultima modifica: 2006-11-08T20:02:17+01:00da miclos
Reposta per primo quest’articolo

10 pensieri su “tre in uno…

  1. MARCO…innanzi tutto la canzone non la conosco, ma provvederò!! 😉 e di quei tre “tizi” il primo mai sentito…vabbè …perdona l’ ignoranza…det to questo…la mail l’ ho letta si, è sempre un piacere leggere le tue mail…solo che ho avuto zero tempo per risponderti…c onto di farlo domani eh!! tu come stai?? ho letto il tuo commento sul blog di Davide…sei stato molto carino!! :-)))dolce notte Marchettino…u n baciotto e sogni d’ oro!!:-)

  2. Tre grandi davvero! Poeti, oltre che cantautori, e le loro poesie, cantate, mi hanno fatto sognare, piangere, anche. E ancora oggi li ascolto , pur soffrendo di più.
    La canzone di Gino Paoli, triste, bella da brividi, l’ho riletta e riascoltata con la mente con le stesea emozini della prima volta che la sentii.
    Se ti va, puoi leggere la seconda parte del “racconto”.
    Un abbraccio amicale. Ilia

  3. tre grandi….anche cantata da lui comunque non er a male………. mi hai riportato alla memoria ricordi passati….. anche non troppo lontani, di una frittata bruciata perche jack folla aveva fatto sentire questa canzone…. beh e’ un’altra storia… ciao miclos….anzi marco mi pare di capire

  4. AHHHHHHHHHHH!! MALPENSANTEEEEE EEEEEEEEEEE!! LA MAIL TE L’ HO SCRITTA PRIMAAAAAAAAAAA !! CHE DICI???? ORA SONO GRAVEMENTE OFFESA!! 😉 BEH MARCHETTINO…A PPENA POSSO TI SPIEGO TUTTO, VA BBBBENE???UN BACIOTTO CARISSIMO E BUONA SERATA!! P.S. CERTO CHE SIAMO AMICI!! SIAMO AMICISSIMI!! :-))))))) NON MI DLIUNGO CHE STIAMO PER USCIRE…MA TVBBBBBBBBBBBBB B!!!! :-))))))

Lascia un commento