rondini

…ultimo giorno davanti a un mare imbronciato per i nuvoloni che da giorni lo opprimono. Nel sottotetto dell’albergo ci sono, uno vicino all’altro come le palazzine delle case popolari, cinque nidi di rondini: da circa un’ora sto seduto in terrazzo ad ammirare gli arabeschi disegnati nell’aria dai piccoli pennuti, e ad ascoltarne gli allegri strepiti; sono come inebetito, inebriato dallo spettacolo di una natura che, anche se imbronciata e pallida, mi resterà nel cuore quando, chiuso tra le quattro mura della mia città, nelle lunghe serate invernali sempre uguali ricorderò il volo di queste rondini.

rondiniultima modifica: 2006-08-29T19:23:41+02:00da miclos
Reposta per primo quest’articolo

7 pensieri su “rondini

Lascia un commento