attenzione pirati!

In questi ultimi giorni alcuni bloggers di Virgilio sono rimasti vittime di GRAVI violazioni della loro privacy da parte di non identificati soggetti che sono arrivati al punto di impadronirsi della pw virgiliana delle loro vittime, di intromettersi nelle loro caselle di posta elettronica, e di inviare mail riservate ad altri utenti…una blogger in particolare, oltre alla grave violazione della sua privacy, si è trovata nell'impossibilità di accedere al proprio blog manomesso ed ha dovuto aprire un blog presso altro gestore. A chi trova "divertimento" nel commettere queste gravi violazioni della riservatezza garantita dalle più elementari norme  sul rispetto della persona, tutelato da diversi principi fondamentali della nostra Costituzione,
ricordo le sanzioni previste dall'articolo 167 della legge n° 196/2003 sulla tutela della privacy:

Art. 167. Trattamento illecito di dati
1. Salvo che il fatto costituisca più grave reato, chiunque, al fine di trarne per sè o per altri profitto o di recare ad altri un danno, procede al trattamento di dati personali in violazione di quanto disposto dagli articoli 18, 19, 23, 123, 126 e 130, ovvero in applicazione dell'articolo 129, è punito, se dal fatto deriva nocumento, con la reclusione da sei a diciotto mesi o, se il fatto consiste nella comunicazione o diffusione, con la reclusione da sei a ventiquattro mesi.

2. Salvo che il fatto costituisca più grave reato, chiunque, al fine di trarne per sè o per altri profitto o di recare ad altri un danno, procede al trattamento di dati personali in violazione di quanto disposto dagli articoli 17, 20, 21, 22, commi 8 e 11, 25, 26, 27 e 45, è punito, se dal fatto deriva nocumento, con la reclusione da uno a tre anni.


Fin qui il testo della legge, ma preciso anche quanto segue:


Chiunque rimane vittima di tali abusi può fare denuncia alle autorità competenti, e l'autorità giudiziara è obbligata ad avviare un procedimento penale sulla base di tali denunce, una volta verificata la loro attendibilità (salve eventuali responsabilità amministrative e/o penali a carico dei gestori dei servizi).

                                                                                                                                    

E' ORA DI COMINCIARE A DIFERNDERCI DA TALI ABUSI!!!

E' ORA DI COMINCIARE A DIFERNDERCI DA TALI ABUSI!!!

E' ORA DI COMINCIARE A DIFERNDERCI DA TALI ABUSI!!!

E' ORA DI COMINCIARE A DIFERNDERCI DA TALI ABUSI!!!

attenzione pirati!ultima modifica: 2006-01-26T15:55:06+01:00da miclos
Reposta per primo quest’articolo

8 pensieri su “attenzione pirati!

  1. caro marco, non è la prima volta che accade. e credimi non sarà nemmeno l’ultima.E come sempre, come per tutte le altre volte, cadrà nel nulla. Non è pessimismo, è realtà. La stessa realtà che gioca a favore di chi (chiunque sia) si diverte a fare certe cose.
    Mica per nulla ho deciso di andarmene da qui. Me ne hanno raccontate tante a proposito, tante cose che bhe…credimi, lasciano sconcertata chiunque prenda questa avventura del blog per quello che dovrebbe essere: una possibilità di poter esprireme i propri pensieri,e alle volte di farne qualcosa di utile. Non amo additare nessuno senza aver prima visto con i miei occhi o sentito con le mie orecchie, ma…rimane il fatto che tante, e ripeto TANTE cose mi hanno sempre dato l’idea di poco “trasparenza” . si potrebbe star qui a farne l’elenco..e qualcun altro se lo facesse al posto mio, probabilmente,s aprebbe farlo in modo ancora più completo.Ma la realtà è che mica sempre si può sprecare il fiato…non credi? quello che penso personalmente è che se si dovrebbero andare a mettere a posto tutte le cose e andare a vederne bene alcune altre…bhe, ecco, qui succederebbe una specie di tsunami. amo le rivoluzioni quando servono a migliorare…ma qui bisognerebbe aprire bene gli occhi, e prima di iniziarne una, CHIEDERSI CON CHI LA SI STA FACENDO. al di là di tutto questo…credo che la prima domanda che bisognerebbe porsi sarebbe: perchè proprio queste persone? sarebbe un buon spunto credimi. FATTO SALVO POI CHE ALLA FINE NON SIA SOLO UNA/UN SEMPLICE DEMENTE CHE SI DIVERTE COSì…ma vedi …anche in questo caso…ci dovrebbero essere dei controlli….ch e invece qui sembrano mancare….lo vedi? è una specie di circolo vizioso.OVVIAME NTE (COME DISSI NEL MIO ULTIMO POST) QUESTA è SOLO LA MIA PERSONALE OPINIONE, PIù O MENO CONDIVIDIBILE ( e oggi dovrei aggiungere: OPINIONE DI CHI HA SCELTO DI ANDARSENE, PORTANDO PERò CON Sè LE PERSONE DAVVERO”CARE” …perchè qui dentro, di persone in gamba ce ne sono mica poche.) bacio. ps.per quanto riguarda l’email….ogn i cosa a suo tempo….ti abbraccio nuovamente e GRAZIE.

  2. guarda che sono passata piu di una volta mi meraviglio non hai visto i miei commenti…sono tornata da poco e ….forse andro via di nuovo…e il saluto non era dovuto ma voluto altrimenti ne potevo fare almeno…ricord o bene cosa hai fatto per me marco…io non dimentico…e per la persona che mi accusa di essere un uomo…bè…non so che dirti…fagli guardare la mia foto nel post precedente…ma non prendertela con me…e poi…hei….il mio era un saluto grande…fatto con il cuore…anche se ultimamente sono di poche parole…notte Gilda

  3. Buongiorno carissimo Marco,come stai innanzittutto?? ?spero bene. Il tuo post richiama un’argomento(v era afflizione per molte persone)sul quale anch’io mi espressi tempo fa’ nel mio blog.:la violazione sulla privacy,il trattamento di dati illeciti,abusi per via telematica ed ora si aggiunge la protezione dei dati sensibili,quasi fresca di giornata (Gazzetta Ufficiale N. 2 del 3 Gennaio 2006)a corolla della sfera sulla protezione dei dati personali.Purtr oppo caro Marco,nonostant e esistano dei principi ben specifici all’obbligo del rispetto di tali leggi si consente il perpetrarsi di violazioni.Le denunce presentate andrebbero prese nella giusta considerazione e vedendole in un ottica piu’ severa.L’esser e blandi,mi spiace dirlo,e’ proprio del nostro Paese,il discorso e’ sempre lo stesso:la legge esiste ma raramente viene applicata secondo i temini stabiliti.C’è da aggiungere che i problemi scaturiti dalla violazione sulla pricacy in internet e’ dovuta anche dai molteplici programmi,messi a disposizione da molte societa’ (delle quali mi guardo bene di farne il nome ma che e’ facile da trovare con un semplice click del nostro mouse) e che rappresentano une vera tentazione per coloro i quali per diverimento,o per spregio si infiltrano nei nostri pc,spesso distruggendoli. Ormai, il gusto alla violazione di certi sacrosanti diritti,la voglia di trasgressione e’ diventata una “moda”.L’arg omento e’ ampio e si allaccia ad altre sfere:la famiglia,l’edu cazione,il senso civico,il rispetto.Mi ripeto sempre che la “statura” di un popolo si misura dalla civilta’ che e’ capace di esprimere.Non sarebbero necessarie tante leggi se fossimo un po’ piu’ alti….Ritorne ro’ sull’argomento anche nel mio blog,intanto ti auguro una serena domenica.Un bacione Shayra

Lascia un commento