cavia può essere bello!

…voglio con questo post sfatare due luoghi comuni: 1) che la sanità è sempre "mala" e 2) che le cavie sono sempre maltrattate o peggio. Vi racconto come mi è andata stamattina.
Sapete che da qualche mese soffro di un disturbo particolare (acufeni), dal quale ho scoperto essere affetto il 15% della popolazione, ovvero 7.500.000 persone solo in Italia. Stamattina avevo appuntamento col più importante centro ospedaliero specialistico di Milano e della Lombardia, sicuramente anche uno dei centri più all'avanguardia d'Italia per questa patologia. Essendo una struttura pubblica, mi aspettavo dal personale medico il solito atteggiamento sbrigativo di chi ha a che fare con centinaia di pazienti ogni giorno; inoltre mi aspettavo che il prossimo appuntamento me lo avrebbero dato non prima di tre  o quattro mesi, invece, udite udite: scopro con grande stupore una equipe di specialisti i quali, oltre ad essere preparatissimi e dotati degli strumenti diagnostici più moderni, sono anche di una gentilezza e di una disponibilità eccezionale: mi hanno dedicato quasi due ore, trattandomi come se fossi l'unico paziente della giornata, fornendomi sul mio problema spiegazioni dettagliatissime ed esaustive, iniziando a farmi accertamenti ulteriori precisi e puntuali  e, forse non ci crederete ma vi giuro che è così, non facendomi pagare neppure il ticket; ma c'è di più: non solo non mi faranno aspettare lunghi mesi per i prossimi accertamenti e per una nuova terapia mirata modernissima, ma mi hanno pure chiesto quali giorni della settimana preferivo!!! bene, la nuova terapia consiste in uno strumento assai sofisticato messo a punto dall'equipe; mi hanno fatto capire che il mio caso a loro interessa molto, anche per valutare il beneficio dovuto a questo nuovo presidio (dolce ed assolutamente indolore e privo di qualsiasi controindicazione). Ma, non bastava neppure questo: la dottoressa che mi ha preso in cura mi ha detto che non mi chiederà neppure l'impegnativa e che mi ricovererà per un pomeriggio in day ospital; forse allora, se insisterò, mi faranno pagare il ticket!!! beh, ragazzi, se sperimentare un nuovo strumento terapeutico, e quindi fare da cavia, fosse sempre così piacevole, vorrei fare la cavia per sempre!!! sono tornato a casa leggero come un   fringuello e, vi giuro, per tutta la giornata non ho più sentito i fastidiosi acufeni! Ma vi do qualche altra informazione clinica che potrebbe interessarvi: oggi ho imparato tante cose che ignoravo, per esempio che ciascuno di noi ha dei "filtri" particolari nel cervello, filtri che inibiscono in condizioni normali non solo disturbi tutto sommato modesti come i  miei, ma anche gravi patologie come i tumori ed altre malattie anche mortali. Ad un certo punto capita che, per motivi legati al proprio vissuto anche psicologico (come particolari stress dovuti a gravi perdite subite  o dispiaceri di varia natura, o addirittura a demotivazione alla vita per forti stati depressivi) questi filtri saltano come le centraline di un'autovettura, mandando in tilt, nei casi più gravi, le difese dell'organismo contro gli attacchi di virus, batteri eccetera, o non producendo più in misura sufficiente quelle sostanze di cui le cellule abbisognano per proteggere per esempio le nostre arterie da infarti ed ictus…in altre parole, anche nella nostra medicina gli studiosi stanno scoprendo ciò che la medicina orientale ed antroposofica sapevano da molto tempo: la condizione delle malattie del corpo è strettamente collegata con quella delle malattie dell'animo. Sappiatevi regolare!
cavia può essere bello!ultima modifica: 2005-11-22T21:29:43+01:00da miclos
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “cavia può essere bello!

  1. Sera Marco…..mangi ato già?? io appena finito….torno sempre tardissimo a casa…Sono contenta di quello che ho letto,sei in buone mani allora,e non è poco di questi tempi,la cosa spero ti tranquillizzi almeno un pò….
    Per il raduno dei blogger,certo,c onta sul mio appoggio…orga nizzero cose carinissime in un posticino meraviglioso… .ma dammi un pò di tempo…in questo periodo riesco a stare davanti al pc 10 minuti al giorno a volte manco quelli….un abbraccio, Rosanna

Lascia un commento