Hiroshima anno zero

hiroshimahiroshima2

Nella trasmissione "cadde l'anno" (Rai 3) il giornalista Paolo Mieli ha "riabilitato" il presidente Truman, il presidente che diede l'ordine di distruggere Hiroshima e Nakasaki con due bombe atomiche per "accelerare" la fine della guerra contro il Giappone e non volle mai chiedere scusa per quell'olocausto ed anzi inviò una sprezzante risposta al sindaco Mikado che, molti anni dopo la fine della guerra, chedeva un gesto di ravvedimento. Ancor oggi gli Stai Uniti non intendono fare ammenda per quell'orrore e tanto meno rinnegare quella pagina oscura della loro storia…ecco qualche dato:

Sono passati 60 anni da quando il 6 agosto del 1945 il B-29 americano, Enola Gay sganciò sulla città giapponese di Hiroshima la prima bomba atomica. A perdere la vita subito furono 75mila persone mentre altre 160mila morirono negli anni a seguire. In occasione dell'anniversario in 40mila si sono riuniti nel centro della città per ricordare le vittime di quel tragico bombardamento.
 

La cerimonia di commemorazione ha avuto luogo, con un minuto di silenzio iniziale, nel Parco memoriale della pace di Hiroshima, dove sono elencati i nomi di tutte le vittime dell'attacco americano della seconda guerra mondiale.Quest'anno sono stati aggiunti alla lista 5.142 nominativi e il bilancio ufficiale del bombardamento e' salito a 237.062 morti.
Forti le parole del sindaco della città giapponese, Tadatoshi Akiba, contro gli Stati Uniti:" Hanno ignorato la legge internazionale e le disposizioni delle Nazioni Unite e hanno ripreso la fabbricazione di nuovi ordigni piu' piccoli e maneggevoli. Hanno una visione del mondo egocentrica". La distruzione di Hiroshima, secondo il sindaco della città, non sarebbe servita di monito alla comunità che internazionale per fermare la proliferazione nucleare. Proprio per questo moitivo altri Paesi come la Corea del Nord cercano di procurarsi mezzi di distruzione analoghi.

Hiroshima anno zeroultima modifica: 2005-08-05T23:04:12+02:00da miclos
Reposta per primo quest’articolo

7 pensieri su “Hiroshima anno zero

  1. Nulla più mi sorprende, ormai! La protervia umana, associata all’arroganza dettano legge, oggi più di ieri…
    Complimenti, oltre che per il testo, per l’immagine e per le note e le parole che accompagnano il tuo post.
    “Donna di parola sono!!!”
    Un abbraccio a te, mio caro amico. A presto. Ilia

  2. Hanno tentato di mettere tutto a tacere. Tutto. Non volevano far sapere che in realtà il Giappone era pronto alla resa, anzi stava già aprendo i negoziati. Truman voleva fare dell’America la grande salvatrice del mondo. E soprattutto voleva distogliere l’attenzione da Berlino, liberata, si badi bene, non dagli Americani, ma dall’Armata rossa Russa… E’ uno schifo che più di 140.000 persone siano morte perchè un imbecille (non so come altro definirlo) doveva fare degli USA i salvatori del mondo…

  3. Ben trovato 🙂 Penso che con tutta la pubblicità che sto facendo alla Yoshimoto almeno una copia omaggio dei suoi libri dovrebbe inviarmela ogni tanto 😉 Scherzi a parte sono contenta che i miei gusti siano condivisi da tanti.
    Probabilmente a Gea sarà sfuggito di ringraziarti comunque per la tua parte di storia…non ti va di riprovare per questo “giro”? Grazie 🙂

  4. Sono rimasta colpita da una frase pronunciata da Truman che suona, più o meno, “Quando ho preso una decisione, non ci penso più”, intendendo che non si poneva scrupoli o dubbi o ripensamenti… e intanto scorrevano le immagini di Hiroshima e Nagasaki… grazie per uqesto bel post che fa riflettere. A presto, Gea

Lascia un commento