Affari tuoi

"scavicchi, ma non apra!" dal prossimo anno non sentiremo più il Paolo nazionale alle prese con le scatole di affari tuoi…infatti il nostro è stato ammaliato dalle sirene Mediaset, che gli hanno offerto un contratto triennale da 24 milioni di euro, 8 milioni l'anno; calcolando gli introiti per il notissimo spot di una ben nota marca di caffè e qualche altra probabile commessa non nota ai comuni mortali, ho calcolato che il signor Bonolis guadagnerà in 15 giorni (più o meno) quei famosi 500.000 euro ("mezzo miliardo del vecchio conio") che l'accattivante presentatore ex Rai ha sempre sbandierato nella sua trasmissione come la somma che può "cambiarti l'esistenza": sì, certo, può cambiarla a quella stragrande maggioranza di italiani che vivono di un normale stipendio, ma per il signor Bonolis e per quelli come lui ( non sono pochi, anche solo considerando il mondo dei conduttori televisivi), 500.000 euro rappresentano solo un "mezzo stipendio" mensile; sì però, volete mettere nel conto la grande fatica quotidiana e lo stress che il poveretto è costretto a subire quando deve aprire le scatole "scavicchiate" dai potenziali concorrenti di Affari tuoi?
Sicuramente Mediaset, in cambio di quel milioncino di euro all'anno in più che darà a Bonolis rispetto a mamma Rai, spremerà Paolone come un limone, facendogli condurre qualche giochino forse ancora più cretino di Affari tuoi (altrimenti come la mettiamo con l'audience?). E allora che pretendono gli statali come il sottoscritto? non facendo nulla dalla mattina alla sera osano chiedere un aumento mensile di 100 euro (lordi), che scandalo! lo Stato di soldi per pagare aumenti tanto consistenti ai propri dipendenti proprio non ne ha, considerato l'enorme buco nei suoi conti; per non parlare dei dipendenti del settore privato…a chi avesse visto la puntata di Ballarò di ieri (17 maggio) non sarà di certo sfuggito che i malconci dipendenti della Mivar, il cui ottantenne proprietario ha l'unico torto di non farcela proprio a sostituire il tubo catodico con il plasma, hanno una paura fottuta di perdere i mille euro del loro stipendio mensile, anzi hanno proprio paura di perdere il posto perché l'unica azienda italiana superstite nel settore degli apparecchi televisivi sta per essere stritolata dalla concorrenza delle grandi multinazionali straniere…
milioni di famiglie vivono abitualmente in ristrettezze economiche, moltitudini di pensionati non riescono ad arrivare alla fine del mese, tanti giovani non trovano lavoro (e quelli che lo trovano sono fortunati se lo mantengono per più di tre mesi), tante coppie  ritardano o rinunciano addirittura a mettere al mondo figli in attesa di tempi migliori…(e potrei continuare a lungo a sgranare questo rosario) ma per fertuna nostra c'è Bonolis: "scavicchi, ma non apra!" e possiamo finalmente dormire in pace, la notte.
Affari tuoiultima modifica: 2005-05-18T19:06:45+02:00da miclos
Reposta per primo quest’articolo

9 pensieri su “Affari tuoi

  1. Sarà anche un post sessantottino, come dici tu, ma ce ne fossero… che dire? Hai ragione, l’ironia con cui scrivi è meravigliosa e aiuta a sorridere per non piangere. Il fatto che io non sopporti Bonolis, i suoi programmi e quelli dei suoi colleghi che regalano milionate non cambia niente; non è che per il fatto che non si guardino, improvvisamente smettano di esistere… ma se gli danno tanti soldini, non sarà che ne faranno guadagnare altrettanti? Che poi li facciano con slogan del tipo “L’accendiamo ?” o “Scavicchi” mi fa ancora di più inorridire. Piove sul bagnato. Buona serata, M.L.

  2. Passo per darti un saluto… E augurarti buon pomeriggio. Credo che la faccenda Bonolis se mi permetti il termine…facci a proprio schifo. 8 ml di euro a stagione sono veramente troppi. Boh, si dice che il mondo del calcio sia il solo ad essere diventato particolarmente esoso…ma quello della televisione, allora? Ari

  3. Ecco, adesso che ho finito di correggere le prove strutturate mi posso concentrare; dunque, la musica che non si sente… Può essere lento il computer a caricarla, oppure il browser che non la supporta? Confesso la mia ignoranza: se hai le casse e funzionano non saprei per quali altri arcani motivi non dovrebbe uscire la musica. Buon lavoro, Gea

  4. Scavicchiando scavicchiando Bonolis tiene incollati al televisore molti italiani. Come dici tu c’è uno squilibrio enorme, come quello tra i lavoratori normali e i calciatori o altre categorie simili. E dopo fanno pure le campagne di solidarietà! Boh.
    Cmq, come si dice a Napoli: “voglio tenere una famiglia povera, ma onesta”…

Lascia un commento