Conclavi

Ricordo bene il giorno in cui Giovanni Paolo II fu proclamato papa: mi trovavo in ospedale, clinica S.Giuseppe a Milano, mia madre aveva da poco avuto un infarto…quando fu annunciato "nuntio vobis gaudium magnum", guardavo la tv nella saletta d'aspetto attigua alla cameretta a due letti dove era ricoverata la mamma. Quell'anno, il 1978, fu denso di avvenimenti tra i quali il più drammatico fu il rapimento di Aldo Moro…quando le brigate rosse rapirono Moro, dopo avere assassinato la sua scorta, mi trovavo nella capitale, dove frequentavo il secondo anno del corso di regia al Centro Sperimentale…quando mia madre fu colpita dall'infarto ero appena  tornato a MIlano. Nessuno aveva pronosticato l'elezione del papa polacco, allora poco o niente conosciuto dai non addetti ai lavori; ricordo che da diverse fonti, alcune anche autorevoli, si cercava di giustificare la sorpresa di quell' elezione con la giovane età e la  costituzione fisica robusta dell'eletto, poiché la chiesa era rimasta scioccata dall'improvvisa morte di papa Luciani, stroncato da infarto dopo soli 33 giorni di pontificato.

Mentre scrivo, da poco è uscita dal comignolo più famoso del mondo la prima  fumata nera…ma, se la tradizione di questi ultimi secoli sarà rispettata, non dovremo attendere molto per conoscere il nome del nuovo pontefice



Un momento di preghiera


Desidero dedicare un commosso pensiero con queste poche righe a Marla Ruzicka, 28enne americana, volontaria nota negli Usa e sulla stampa internazionale per le attivita' dell'organizzazione non governativa Civic Worldwide, di cui era tra i responsabili. E' stata uccisa insieme al suo autista in un attacco suicida sulla strada per l'aeroporto di Baghdad.

Marla ha immolato la sua giovane esistenza in favore di coloro che sono rimasti senza nulla a causa della guerra e delle devastazioni…le televisioni hanno mandato in onda brevi filmati di questa ragazza: ti colpisce la luce di quel volto, l'amore di quegli occhi…Nicola Calipari, Marla Ruzicka, due tra i tanti martiri che ora siederanno vicino a Dio…tra i beati immortalati da MIchelangelo nella volta della Sistina, vicino al Creatore, sopra i cardinali che in questi giorni lo Spirito Santo dovrà illuminare nella scelta del nuovo vicario di Cristo.

Conclaviultima modifica: 2005-04-18T21:29:28+02:00da miclos
Reposta per primo quest’articolo

3 pensieri su “Conclavi

  1. Queste morti, meglio dire uccisioni, dopo i primi sbigottimenti autentici, per la gente comune, il dolore immenso per gli amici e familiari, sono solo apparentemente deprecate e compiante nelle alte sfere. Vedi il caso di Nicola Calipari, la cui morte a quanto dicono gli americani è da imputarsi…a lui stesso, nonostante le dichiarazioni della giornalista per la cui salvezza s’è immolato. E questo la dice lunga…
    Il conclave! Vespa questa sera ci si è fiondato con uno speciale porta a porta, di cui ho visto solo qialche spezzone, tanto per vedere dove voleva andare a parare. Da quel poco che ho sentito, si parlava del cardinale Ratzinger, come possibile e probabile successore. Ne ho sentito dal tg parte dell’omelia che ha tenuto stamattina, e, confesso, non mi ha convinta! Ma voglio sperare di aver capito poco e male, dalle esigue estrapolazioni.
    Mi dici la tua in proposito?

  2. Che bello questo post… anche profetico, visto che hai indovinato la velocità di decisione del conclave. Sai che anche io ricordo del 1978 i due fatti dell’uccisione di Moro e della elezione del Papa? Avevo sette anni, ma è a quelle notizie e a quei momenti – ovviamente vissuti con gli occhi di una bambina – che associo la mia presa di coscienza del mondo “fuori”, dell’Italia, di quello che succedeva oltre il mio mondo… non so se sono riuscita a spiegarmi. Buona serata, M.L.

  3. …E infatti il nuovo pontefice non si è fatto attendere, e, come si pensava-temeva, si tratta di Ratzinger. Gli basteranno tutte le preghiere del mondo a farlo diventare meno… intransigente, più umano, esattamente come il suo augusto predecessore?
    Un caro saluto. Ilia

Lascia un commento