da lontano…

SAI
IL CIELO OGNI TANTO
SI VERGOGNA DI ESSERE COSI' TERSO
COME STANOTTE
E ALLORA SI COPRE
DI PICCOLE NUVOLE BIANCHE
LONTANE.
NON FAR TACERE I TUOI OCCHI
MAI.
SCAVA UNA PICCOLA BUCA PROFONDA
COL SECCHIELLO ROSSO
COME DA BAMBINA
E RIEMPILA CON LA LUCE SEGRETA DEI TUOI OCCHI.
USA GLI ANNI BIANCHI
COME ZOLFANELLI PER ACCENDERE IL FUOCO
E SCALDA IL CUORE E LE MANI
DI CHI TI E' VICINO
SOTTO QUESTO CIELO PIENO DI STELLE
E DI PICCOLE NUVOLE BIANCHE
LONTANE.

(Milano,Ottobre 1990)
da lontano…ultima modifica: 2005-04-12T19:05:59+02:00da miclos
Reposta per primo quest’articolo

7 pensieri su “da lontano…

  1. Non ti conoscevo come poeta… niente male come ritorno in scena. Mi piace. Per quanto riguarda il tuo commento dico solo che per la pubblicità la Chiesa ha emenato delle istruzioni del tipo “etica della pubblicità” e diversi interventi. L’esagerazione mediatica per la morte del papa si può discutere… però posso dirti che i milioni di persone in fila (io c’ero) erano lì a pregare e cantare per un uomo che conoscevano DA TEMPO, perchè lui era stato in mezzo a loro.

  2. bella poesia mi hai dedicato…mi calza a pennello…haha haha scherzo pero’ molto bella calda rassicurante… anche se sotto questo cielo blu sembra che le nuvole si siano nascoste tutte dietro di me…….per il tuo commento al mio…bè….ok. ..ok….hai ragione ok….(pero non dirlo a nessuno)…ahah ahaa buona giornata Gilda

Lascia un commento