arrivederci amici

…me ne vado, rimanere qui non ha più senso per me, ma continuerò ad esserci per chi m ha seguito fino a questo punto. Ogni mail pervenuta al mio indirizzo virgilmel@virgilio.it sarà sempre gradita. In particolare un saluto affettuoso a Gilda, Alessandra, Giovanna, Ilia. Se ne avrò un giorno l'occasione porterò un fiore a tutte voi, e sarà un fiore … Continua a leggere

LA MACCHINA CHE SOVRASTA

Fuga dalla solitudine? ricerca di evasione? Internet ha soppiantato tutti gli altri strumenti di comunicazione. L'anonimato ci nasconde dalle brutte figure (in ogni senso), ma la comunicazione non va confusa con la relazione: quest'ultima non può che essere reale, non si può continuamente fuggire dalla realtà per compensare le proprie frustrazioni. E' quanto emerge da un'inchiesta pubblicata sul blog di … Continua a leggere

La metafora dell’esistenza

Da Heidegger a Husserl e a Sartre, passando per Jaspers (di cui mia madre tradusse per Bombiani le lezioni della Filosofia dell'esistenza), il pensiero filosofico attraverso una sorta di catarsi esistenzialistica ha nel secolo scorso profondamente mutato veste, superando ogni dogmatismo ontologico e deontologico per approdare alla metafora dell'esistenza come coscienza della propria infinita limitatezza, ma, nello stesso tempo, come esegesi … Continua a leggere

NO, CHI VINCE O CHI PERDE NON E’ LA STESSA COSA

AGGIORNAMENTO del 3/11/2004 ore 17.39- Kerry ha ammesso la sconfitta, Bush è stato rieletto alla presidenza degli Stati Uniti per altri quattro anni. Tutti contenti: Berlusconi, Putin, il primo ministro giapponese, la borsa…guarda caso, il Gotha del capitalismo mondiale. Non faccio commenti…ne riparleremo tra qualche anno… C'è chi sostiene che qualunque sia l'esito delle elezioni americane non cambierà niente o quasi … Continua a leggere

Tiziana

ore 16.50 del 31 ottobre 2004: sto tornando dal campo 27 tomba 119, dove abbiamo riassestato il giardinetto di mia zia che era ridotto in uno stato pietoso a causa delle erbacce e dei fiori finti che si sono accumulati in due mesi di mia assenza. Quando torno percorro sempre lo stesso vialetto, quello che porta direttamente verso l'uscita del cimitero Maggiore … Continua a leggere