A PIERO (STRUGGENTI RICORDI DI VITA E DI MORTE).

ieri a "Porta a porta" tra gli ospiti c'era Susanna Tamaro. Sono stato compagno di corso di Susanna al Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma. Sono passati molti anni, ma ricordo il periodo passato a Roma come il più bello della mia esistenza: ricordo che ero spensierato, non dovevo rendere conto a nessuno della mia vita di giovane corsista aspirante regista…avevo una moto 125 Benelli con la quale scorrazzavo per l'urbe…una volta ricordo che nel sellino dietro c'era nientemeno che il fratello del grande regista Dino Risi: Nelo è un poeta e persona di grande livello umano, e si divertiva molto a farsi portare in moto da me che non ero nessuno ma avevo conquistato la sua amicizia. In quell'epoca per noi era normale conoscere personaggi inarrivabili per i più; oltre a Risi, avevo maestri d'arte e di vita come Carlo Lizzani, Valerio Zurlini, Istvan Gaal e tanti altri. Feci un saggio di fine anno dirigendo Eleonora Giorgi, che di lì a poco sarebbe diventata la sognora Rizzoli. Susanna Tamaro era chiusa, parlava pochissimo ed era la più giovane iscritta a quel corso. Ma già aveva pubblicato favole per bambini, e la sua capacità di scrivere le aprì la porta del Centro Sperimentale. Di noi fu quella che ebbe maggior successo: "va' dove ti porta il cuore" ha venduto più di 14 milioni di copie in tutto il mondo, ma pochi sanno chi è quel Pietro a cui la Tamaro dedicò il libro, ve lo dico io: Pietro (Piero per gli amici) era un nostro compagno del Centro, e fu grande amico mio e di Susanna. Era una persona eccezionale sia come artista che come uomo, poche volte nella mia vita ho conosciuto una persona tanto sensibile, dolce, di profonda cultura ed umanità. Fu il prinicipale aiuto regista ed amico di Peter Del Monte (autore di grandi films premiati in tutto il mondo), ma il regalo più bello me lo fece sceneggiando la mia opera prima (che fu anche l'ultima per mie vicende personali). Questa sceneggiatura mi permise di vincere il premio della critica al festival del cinema di Torino. Piero era dolce, ma anche forte, deciso, disponibile ed aperto con tutti ma fermo e deciso nei suoi propositi. Ebbe tremende batoste, ed un giorno di primavera del 1993 lo trovarono impiccato nella stanza da bagno con la cintura dell'accappatoio appesa ad un chiodo del soffitto. Lasciò ad amici e parenti poche righe d'incoraggiamento:può sembrare paradossale per un suicida, ma Piero amava la vita come pochi altri, ma fu la vita a non amare lui. Ed è a lui che Susanna Tamaro ha dedicato il suo più grande successo editoriale. Ed è a lui che dedico questo post.
A PIERO (STRUGGENTI RICORDI DI VITA E DI MORTE).ultima modifica: 2004-10-01T11:22:33+02:00da miclos
Reposta per primo quest’articolo

22 pensieri su “A PIERO (STRUGGENTI RICORDI DI VITA E DI MORTE).

  1. Ciao Marco…..sei una persona fortunata ad avere avuto la possibilità di incontrare e conoscere una persona così speciale come Piero. Sono passaggi che lasciano il segno e che ci servono d’esempio quando la luce diventa un pò più foca e non vediamo bene dove andare. Un saluto. Giò

  2. si sicuramente mi nascondo anche io nel virtuale….nas condo la parte che forse nel quotidiano nella realta’ e’ d’impatto….q ui lascio vedere quellsa che mi piace di piu’ quella che sono dentro….qui posso essere vera al di la’ del bel faccino e le chiappe sode …e questo che mi affascina…ma mi ripeto ancora…e ancora….marco ….io non faccio chat nel mio blog tranne che con qualche amica….e ultimamente con qualcuno che mi ha chiesto una dritta per le modifiche del blog…io scrivo….scriv o cio’ che sento cio che vedo e se mi commentano bene altrimenti non importa…non mi perdo nel virtuale chi mi conosce lo sa bene….parlo spesso con ramy con giulia ….parlo molto con prince ma non perche’ faccio particolarita’ ma…perche’ li conosco al di la’ del blog…tutto qui ….smettila di far sembrare il virtuale una fantasia non lo e’ …io scrivo mi emoziono spesso rileggendomi e questo mi succede anche quando mi guardo allo specchio…quan do guardo gli occhi di mia figlia oppure un bel tramonto che non porto nel virtuale ma che vivo nel reale….non prendertela per la foto rispetta la mia riservatezza non e’ per essere misteriosa ma per sentirmi libera poi di continuare a scrivere a raccontarmi ed essere guardata per quella che sono…ti auguro un felice w.e. e spero tu ti sia rimesso gilda

  3. ciao marco, i nostri amici più cari continuano a vivere con noi nei ricordi , in fondo la nostra stessa vita è un eterno passato , portiamo con noi tutte le esperienze, gli affetti, e anche i dolori. li ritroveremo alla fine del tempo e fuori da esso.
    grazie per la tua iscrizione, nn preoccuparti per l’intervento, so che la legge è molto spinosa , potresti intervenire liberamente anche nel dibattito finale con le tue riflessioni.
    per il mal di schiena ti consiglio un pò di yoga , è anche molto rilassante!
    un caro saluto silvia

  4. glii specchi non sono giochi….gli specchi riflettono cio’ che sei….la vita e fatta di specchi….biso gna riflettersi per conoscersi…ne i propri…e in quelli degli altri…e chi non si guarda allo “specchio”… non capira’ mai chi e’….e se si piace….solo chi ha il coraggio di guardarsi puo’ saperlo….feli ce week end….iniziamo a pensarla allo stesso modo?….o no?……Gilda

  5. un angelo, dolce Marco, come non ricordarlo in questo giorno della festa degli angeli custodi, spero tu stia meglio, anch’io questa settimana ho avuto problemi di salute, andando sempre a scuola e faccio fatica a ripigliarmi…r iusciremo mai a bere un caffè..ciao Marco e buon sabato ilmercantedisog ni giogio

  6. Caro Marco io ci sono , e questo caffe’ sa da fare……l’im portante che lo paghi tu, io vorrei sapere da te e da Giogio quando sareste liberi, lunedi riprendo alavorare una settimana, a volte si dice che nessuno è indispensabile , ma intanto purtroppo mi tocca ritornare al lavoro , poi saro’ di nuovo in ferie per due settimane, per favore fatemi sapere quando voi potreste essere liberi, e io mi organizzero’, aspetto conferma, tu e lei andate ad assisi? Se si fatemelo sapere….magar i un pensierino lo faccio, ciao Ale e scusami anche tu per la mia poca presenza, ma è arrivato mio figlio dall’Africa e il pc è nella stanza che dorme lui e sua moglie e non li disturbo troppo……

  7. Questo struggente ricordo rende tanto più vivo e presente l’oggetto del ricordo stesso quanto più lontana ne è l’assenza. Belle le tue parole, sentito il tuo raccontarti in un periodo particolarmente felice e fecondo della tua vita, che spero possa ritornare quanto prima, e, se ciò non dovesse realizzarsi, la pienezza di vita di allora, l’intensità passionale, mi pare di aver capito, con cui l’hai vissuta, ti siano fedeli compagne di viaggio, generose. Un saluto

  8. Marco la strega 23 non ha fatto nulla per trovarsi li, è virgilio a scegliere il blog della settimana, se a te fa piacere puoi iscriverti anche tu( ma non mi chiedere dove)………i o non l’ho mai fatto perchè non mi interessa! La strega 23 è una persona particolare per me, mi piace, ma anche io non ho l’abitudine di sentirla, del resto ogni persona ha le proprie abitudini e il proprio modo di fare, ma questo non vuol dire che una persona perchè non scrive ce la possa avere con un’altra…… .a volte non servono neanche le parole per sentire le cose e per me la strega è una persona di queste.è una bella persona……e anche a me non serve sentirla sempre , perchè quando vado da lei so che ha considerazione di me e io di lei, a me piace moltissimo e glie l’ho anche detto, perchè è la verita’, io non so perchè fai questa domanda a me……….non riesco a capire te non lei…….Poi devi capire che ci vuole il tempo per stare qui, e a volte la vita ce lo nega…….quin di comprendi e non prendertela come una cosa personale…… ..non credo facia apposta…….q uindi comprendila..ci ao Marco……Ale

  9. Marco, sai che non capisco cosa mi chiedi e non riesco a capire te, ho scritto alla 23strega di mettersi in contatto con te, ma poi perchè non le lasci un commento e le chiedi quello che hai bisogno di sapere? E’ una persona cortese e sensibile, non mi sembra ci possano essere problemi, i problemi mi sembra che li hai tu…….bhe scusa la mia sincerita’, ma questo è cio che mi appare……… mi sembra una cosa molto semplice , perchè ti complichi la vita?……un abbraccio Ale ……….mi viene da sorridere ……Alessandr a

  10. Prima di tutto ti prego di non fare intromettere nessuno in affari che non gli riguardano. Alessandra è stata fin troppo gentile e credo che non meriti più di essere disturbata. Se hai bisogno di sapere qualcosa ci sono io che non ho mai moderato commenti,nè eliminato nulla dal mio blog. Qualunque cosa riguardi noi sei pregato di non divulgarla a terzi. Io ti rispondo qui perchè non ho nulla da nascondere. Vuoi sapere come cavolo ho fatto ad arrivare in home page? Pensi che mi “sono fatta amica” la redazione di Virgilio? Questa è pura follia. Inoltre non ho capito cosa vuoi sapere. Io credo di essere stata molto chiara con te. Ma evidentemente non ci siamo intesi e visto che non mi stanco di parlare te lo riscrivo. Non ho nulla contro di te. Davvero nulla. Credo solo che siamo su due lunghezze d’onda diverse. A me assolutamente non interessa conoscere nessuno al di là del blog. Qui ci sto bene. Il fatto che tu non l’abbia accettato mi ha costretto ad allontanarmi. Nopn abbiamo avuto molti rapporti e per tre mail che ci siamo mandati credo che tu stia facendo una storia che non ha basi. Un’altra cosa. Non ti mangio se mi commenti. L’importante è che tu lo faccia in modo chiato,sincero e senza nasconderti. Buona giornata!

  11. Certo Marco che a voi uomini a volte serve la mappa anche per fare delle cose semplici, a volte sembrate dei bambini, certo che mi hai messo davvero in imbarazzo , ma ci voleva tanto chiedere direttamente? Uffa ma perchè lo hai chiesto proprio a me ………questo non l’ho capito ……La prossima volta se devi chiedere qualcosa a qualcuno sii diretto, non costa nulla e dai le risposte ai tuoi perchè…..è semplice no???? Ciao Alessandra

  12. Faccio un passo indietro…ok hai perfettamente ragione. Forse i toni sono stati un pò troppo alti. Decisamente mi ha infastidito la situazione, forse potevo dirtelo in maniera più cortese. Per la cronaca ti ricordo solo una cosa. Io ho cercato di essere,con te come cerco di esserlo con tutti,fin dall’inizio molto chiara. Questa cosa te l’avevo detta fin da subito. Tu eri decisamente contrario,all’ epoca-ora non so se è cambiato qualcosa-ai rapporti virtuali. Per me invece possono essere molto importanti e belli uguali. Ci sono delle cose che è giusto rimangano qui,così come sono. Poi la vita può da un momento all’altro fati imboccare strade inaspettate e quello è il bello. Da questo punto di vista eravamo su strade che mi sembravano troppo lontane. A modo mio,certo,ho cercato di fartelo capire e poi mi sono allontanata. Se non ti ho risposto ai commenti certo non è stato per cattiveria. Forse se me l’avessi chiesto il tutto si sarebbe risolto in modo diverso. Mi è dispiaciuto il modo in cui è avvenuto tutto questo. Buona serata a te.

Lascia un commento