…ho scambiato due e-mail con Melissa P.:INTERVISTA

Intervista al lettore:
Perché nasce uno scrittore?
-per ingannare la morte
-perché non sopporta l’idea di dover lavorare
-per divertirsi
-per fare soldi(questo è tra i motivi il più suggestivo, ma amche il più in gannevole e deludente)

Gli scrittori non devono esse intelligenti (Cesare Garboli)

“Melissa, In quale categoria ti riconosci?”

“In nessuna di queste. se scrivo è perchè posso volare nei miei mondi senza
che nessuno ne sia a conoscenza.”

“…eppure sei diventata un caso mediatico. Pensa che le mie alunne (che
hanno due o tre anni meno di te), non sanno niente di politica o di economia,
leggono poco o nulla, però il tuo libro lo conoscono e qualcuna lo ha anche
letto! Una curiosità: come hai conosciuto il tuo editore?”

“Mi dispiace per le tue alunne..eppure questa società (e quindi questa nuova
generazione) è il frutto di quella che ci ha preceduto. O forse una sua
evoluzione.
Quando ho scritto il libro ho inviato tramite e-mail una descrizione di me
stessa e del romanzo. Ho inviato l’e-mail a 20 o 30 editori e solo in due mi
hanno risposto. Ho scelto quella più seria.
Mi dispiace per le tue alunne, eppure io al tempo loro leggevo Balzac e
Kerouac, Eco.
Se sono diventata un caso mediatico non è colpa di nessuno, e nemmeno un
progetto prestabilito: sono le tue alunne che mi hanno dato fama, non di
certo io e nemmeno il mio editore.”

ho inviato a Melissa altre due e-mail ma non mi ha più risposto.Ho pubblicato questo post perché ho letto qualche commento al post di Valeria (che riportava un brano di “Cento colpi di spazzola…”) nel quale si dubitava dell’esistenza stessa di Melissa. Melissa esiste ed è stata anche ospite di Maurizio Costanzo.

…ho scambiato due e-mail con Melissa P.:INTERVISTAultima modifica: 2004-07-13T01:49:20+02:00da miclos
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “…ho scambiato due e-mail con Melissa P.:INTERVISTA

Lascia un commento