bene ragazzi, cominciate a parlarmi di voi

i primi commenti al mio post sul conflitto generazionale testimoniano un’ostilità o quanto meno una diffidenza nei confronti degli insegnanti (e della scuola?), questo non va bene perché la formazione di un giovane non dipende dalla somma di un insieme di nozioni delle varie discipline, ma deve tendere allo sviluppo di una coscienza critica, la quale non può prescindere dal DIALOGO EDUCATIVO, che si basa su un buono, meglio ottimo, rapporto tra insegnante ed alunno. Pertanto vi chiedo di dirmi con tutta sincerità ciò che per voi non funziona -e ciò che funziona- nella scuola italiana e nel rapporto tra studenti ed insegnanti: raccontatemi le vostre esperienze e le vostre impressioni con la massima sincerità e spontaneità. Vi prometto che farò tesoro di tutte le vostre testimonianze non solo per migliorare il dialogo educativo tra me ed i miei studenti, ma anche, se possibile, per informare i miei colleghi e persino per trarne materia per qualche articolo di giornale od altra cassa di risonanza delle vostre osservazioni e proposte. Perciò coraggio ragazzi, cominciate pure a sparare a zero! E se non basta lo spazio a vostra disposizione nei commenti mandatemi pure delle e-mail all’indirizzo del mio nick (virgilmel@virgilio.it).

bene ragazzi, cominciate a parlarmi di voiultima modifica: 2004-07-12T19:55:40+02:00da miclos
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “bene ragazzi, cominciate a parlarmi di voi

  1. Sono passati più di 6 anni da quando ho finito la scuola. Forse allora avevo un leggero risentimento nei confronti dei banchi…ora rimpiango di non essermi goduta a pieno quegli anni e quei momenti. Mi ricordo a cosa erano dovuti i miei malumori…a volte c’erano pochi contatti umani tra gli alunni e gli insegnanti;prog rammi scolastici che non preparavano in alcun modo alla vita fuori dalle aule;giudizi dati troppo in fretta senza voglia di andare oltre. Si a volte mi sono sentita poco compresa,come se imparare la lezione a memoria fosse l’unica cosa per cui davvero valeva la pena alzarsi la mattina. Fortunatamente ci sono degli insegnanti diversi. Spero con il cuore che tu sia tra questi…ma dal quel pò che leggo credo di si. Già per il fatto che tu stia qui credo che i tuoi alunni possano ritenersi soddisfatti. Un saluto

Lascia un commento